Menu

Davide Ercolano – 3D MAKER

Mi sono avvicinato circospetto al Prof. Sergio Pone, e piano, sotto voce gli ho detto “mi sono fatto una stampante 3D”. Sapevo che la notizia l’avrebbe colto di sorpresa, e deve averlo in effetti tramortito perché la sua reazione “portiamola a Villa Pennisi in Musica, al w-sound” non era da chi ha il senno in ordine.
Ne parliamo ma l’idea diventa sempre più bella, facciamo una lampada per il Maestro Campanella, ci diciamo.
Una lampada “Do It Yourself” con una stampante 3D “Do It Yourself”.
Sono un maker, questo è esattamente ciò che mi piace fare.
Studio, monto, smonto, calibro, vendo, compro e ne comincio a fare un’altra -stampante 3D- ed arriva Villa Pennisi in Musica e dobbiamo trasportare la “Prusa i2” e così costruisco la cassa di trasporto.
Sono un maker, questo è esattamente ciò che mi piace fare.
Arrivati in Sicilia.
Arrivati in Sicilia, lo ripeto due volte perché merita quella pausa per assimilarlo bene.
La Sicilia è una regione nella quale sai quando entri ma non sai quando vorresti andartene via, ed in genere è mai. Era un anno che aspettavamo di ritornare ad Acireale, trecentosessantacinque giorni di crisi d’astinenza da granite. Ma eccoci qui, le granite sono buone come l’anno scorso, gli arancini e tutto lo scibile culinario da “porno cucina” pure.
Così comincia Villa Pennisi in Musica – W-Sound – 2013, con ReS da rimontare e “upgradare”, lezioni di modellazione parametrica e l’amica Prusa i2 che deve macinare decine di pezzi della lampada, con il Prof. Pone che gentilmente ci ricorda che l’8 agosto avremmo avuto un concerto.
I ragazzi del workshop sono stati puntuali rispetto ogni richiesta, la lampada è stata progettata e modellata da loro, mentre io in veste di “tecnico maker” li guidavo su cosa si poteva o non si poteva fare.
Poi la lampada c’è stata.
Poi il concerto c’è stato.

Poi c’è stata la fine di Villa Pennisi in Musica.

Poi c’è stata la partenza.
Tanto lavoro. Tanto bel lavoro di tutti, e sono grato di averlo fatto con loro.

Sono un maker, questo è esattamente ciò che mi piace fare.

 

photo by Daniele Lancia0-4061

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.