Menu

Maximilian von Pfeil

Maximilian von Pfeil

Nato nel 1980 a Mannheim-Neckarau, ha iniziato lo studio del
violoncello all’età di sette anni, prima con Ulrich Birnbaum e successivamente con
Christiana Aydintan, sotto la cui guida ha continuato per nove anni.
Ha poi proseguito con il Prof. Wolfgang Boettcher e con il suo assistente Martin Loehr (
entrambi Primi Violoncelli dell’Orchestra Berliner Philharmoniker) presso l’Università delle
Arti di Berlino, ivi diplomandosi nel 2004. Nel 2008 Von Pfeil ha conseguito il Diploma da
Solista presso l’ìUniversità delle Arti di Berlino, sotto la guida del Professor Boettcher,
ricevendo il massimo dei voti e la menzione d’onore.
Ha inoltre frequentato master-classes con Arto Noras, Jens-Peter Mainz e Heinrich Schiff.
Vincitore di numerosi concorsi, Maximilian von Pfeil ha ricevuto nel 1998 il primo premio al
“Bundeswettbewerb Jugend-Musiziert”, che è il più importante concorso della Germania
per giovani musicisti. Grazie a questo premio von Pfeil è stato invitato per un tour di
concerti in Italia, esibendosi a Roma, Genova, Firenze e Milano.
E’ anche vincitore del premio internazionale “Pacem Terris”, e nel 2004 ha ricevuto una
borsa di studio per meriti artistici dalla “Deutschen Stiftung Musikleben”.
In qualità di solista, si è esibito ultimamente con l’Orchestra Nuernberger Symphoniker a
Bayreuth, suonando il concerto di Haydn in Re Maggiore ed è stato invitato al
“Fraenkische Musiktage” di Alzenau in Germania.
Tra le sue incisioni per la stazione radio NDR (Hamburg e Hannover), ci sono registrazioni
di opere per violoncello solo di Bach, Britten e Cassadò.
Molto attivo anche nell’ambito della musica da camera, Maximilian von Pfeil è membro del
quartetto con pianoforte “Mondiale”; nel 2007 ha formato un duo stabile con la pianista
Katarzyna Wieczorek. Dal 2008 è il violoncellista del “Max Brod Piano Trio”, con il quale
ha inciso tre cd per l’etichetta “Darbinghaus & Grimm”. Nel 2011 il trio è stato invitato per
un tour in molte città degli Stati Uniti.
Per molti anni von Pfeil è stato membro dell’orchestra giovanile della Lower-Saxony
(Germania) e dell’ Orchestra Giovanile Europea, EUYO.
Dal 2003 collabora stabilmente in qualità di violoncello di fila con la Deutsche
Sinfonieorchester Berlin (DSO), con Konzerthaus Berlin, con l’ Orchestra Staatskappelle di
Dresda e con l’ Orchestra della Radio di Stoccarda. Dal 2006, inoltre, collabora con la
Mahler Chamber Orchestra e con la Kammerorchester di Basilea.
Dal 2009 al 2011 ha collaborato con contratti annuali presso l’Orchestra del Gewandhaus
di Lipsia, in quanto vincitore di audizione.
Nel 2011 è risultato primo idoneo per l’audizione di violoncello di fila presso l’ Orchestra
dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Durante la stagione 2014/2015 è
stato Primo Violoncello della Orquestra Filarmonia di Oviedo. A maggio 2015 ha vinto,
come unico idoneo, l’audizione per Primo Violoncello presso l’Orquestra Sinfonica del
Principado de Asturias, ricoprendo il ruolo da gennaio 2016. Collabora come primo
violoncello con l’Orchestra Leonore di Pistoia.
Durante la stagione 2016/2017 ha suonato in qualità di solista “Don Quixote” di Strauss con
l’Orchestra Sinfonica del Principado de Asturias riscuotendo numerosi consensi di pubblico e
critica.